Glicosidi cianogenici

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

I glicosidi cianogenici sono principi attivi ottenuti per estrazione da alcuni tipi di piante quali Prunus amygdalus, Prunus armeniaca, Prunus laurocerasus e Sambucus nigra.

Si tratta di una categoria di sostanze appartenenti alla grande famiglia di principi attivi glicosidi.

Per idrolisi liberano glucosio, un aglicone di varia natura chimica ed un acido cianidrico. Nonostante l’acidità dell’acido cianidrico, la somministrazione orale di glicosidi cianogenici (o cianogenetici) con il cibo non causa tossicità. L’idrolisi dei glicosidi nel tratto intestinale porta ad un lento rilascio di acido cianidrico che viene rapidamente inattivato dall’organismo.

Il più noto tra in glicosidi cianogenici è l’amigdalina: la somministrazione orale di 500 g per tre volte a giorno di amigdalina non produce effetti tossici sull’uomo.

L’acido cianidrico possiede proprietà antitussive ed antiasmatiche per la sua azione sul centro bulbare del respiro. L’amigdalina è stata proposta per le sua proprietà citotossiche come agente antitumorale.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Essenze • My Special Drug

Lascia Un Commento