Gomme

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Le gomme sono dei polisaccaridi eterogenei ad elevato peso molecolare che, per prolungata ebollizione con acidi, si idrolizzano in monosaccaridi, specialmente pentosi quali arabinosio e xilosio o esosi, quali glucosio e galattosio. Se miscelati con acqua calda formulano soluzioni adesive.

Possono essere divise in solubili (es. gomma arabica) quando danno soluzioni colloidali; insolubili quando in acqua si rigonfiano e danno un gel (es. gomma adragante); semisolubili quando si comportano come le insolubili e passano poi in soluzione per aggiunta di ulteriore quantità di acqua.

La sintesi delle gomme da parte delle piante sembra essere un processo patologico, causato dalla trasformazione batterica dell’amido e della cellulosa, in seguito a traumi. Si ritiene dunque che la formazione delle gomme sia finalizzata alla ricopertura delle ferite da parte della pianta per limitare l’evaporazione di acqua. Ciò è avvalorato dal fatto che tale produzione aumenta se la pianta viene incisa e che la maggior parte di piante gommifere si trova nelle regioni tropicali dove il processo di evaporazione è molto intenso.

Le gomme sono molto impiegate in campo farmaceutico: si usano infatti come eccipienti, correttivi, emulsionanti o direttamente come agenti terapeutici. La gomma di Astragalus gummifer ad esempio è usato come blando lassativo e la gomma di Acacia senegal viene impiegata in preparati per la tosse.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Mucillagini • My Special Drug

Lascia Un Commento