Navigazione: Minerali

La maggior parte dei minerali sono dei nutrienti essenziali per l’uomo. Altri sono essenziali per alcune piante e/o vertebrati, inclusi i mammiferi e possono essere necessarie anche per l’uomo. Le funzioni degli elementi in tracce e degli altri metalli più abbondanti sono determinate, in parte, dalla loro carica, mobilità, dalle costanti di legame con molecole biologiche. Un primo gruppo di elementi (sodio e potassio), forma legami deboli con molecole cariche negativamente e può attraversare la membrana cellulare con facilità. Vengono utilizzati dagli esseri viventi per il trasporto di cariche elettriche, ad esempio per la conduzione degli impulsi nervosi. Un secondo gruppo (magnesio e calcio) forma complessi moderatamente stabili, ma non inscindibili con enzimi, acidi nucleici ed altri ligandi biologici. Questi metalli agiscono da regolatori biochimici, alternando e/o controllando le funzione di queste molecole; ad esempio il calcio esercita un’azione di controllo sulla contrazione e sul rilasciamento muscolare. Un terzo gruppo (ferro, zinco, rame, selenio) forma degli inscindibili e stabili complessi con enzimi di cui divengono componenti strutturali funzionali.