Pellagra

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La pellagra è una malattia causata dalla carenza o dal mancato assorbimento intestinale della vitamina B3, nota anche come vitamina PP (Pellagra Preventing) o niacina. Questa vitamina è presente in genere nei prodotti freschi: latte, verdure, cereali.

Cause

La pellagra era una patologia frequente tra le popolazioni che facevano esclusivo uso della polenta di sorgo o di mais come loro alimento base. In Italia fu a lungo endemica fino ai primi anni del Settecento.

Anche alterazioni del metabolismo proteico possono causare la pellagra, come nel caso della sindrome carcinoide nella quale viene prodotta in eccesso serotonina, utilizzando fino al 70% del triptofano disponibile e causando quindi carenza di triptofano, aminoacido precursore della vitamina B3.

Oltre al cattivo apporto alimentare, la pellagra può essere causata da un’inefficace assorbimento intestinale in seguito a lesioni dell’apparato digerente, ad esempio alcolismo, carcinomi, rimozione di sezioni intestinale o intenso tabagismo.

Segni clinici

Il termine pellagra fu preso dal dialetto lombardo, per indicare la caratteristica pelle ruvida causata dalla malattia.

Il quadro clinico tipico della pellagra si manifesta con le tre D: dermatite, diarrea e demenza, in cui si manifestano segni cutanei, digestivi, psichici ed ematologici che sono preceduti da segni generali non specifici.

La fase preclinica è caratterizzata da sintomi generali aspecifici quali astenia, anoressia, perdita di peso, vertigini, cefalea e difficoltà digestive. Questi segni sono talvolta accompagnati da alcune alterazioni psichiche sotto forma di una leggera tendenza depressiva.

I segni cutanei costituiscono le manifestazioni tipiche della malattia. Si osserva dermatite in genere simmetrica e interessa le parti del corpo esposte al sole con comparsa di aree cutanee eritematose ed edematose (faccia, collo, polsi, dorso delle mani, piedi) che evolvono in ipercheratosi, iperpigmentazione, screpolature e desquamazione.

A livello digestivo si riscontrano lesioni a carico della mucosa orale e della lingua che appare secca, arrossata ed ingrossata.

I sintomi neurologici comprendono ansietà, depressione e affaticamento che possono evolvere in depressione grave, apatia, cefalee, vertigini, irritabilità e tremori; se non trattati danno origine ad una vera e propria demenza con allucinazioni, delirio e stato confusionale.

La pellagra è spesso accompagnata da anemia ipocromica macrocitica o normocitica.

Terapia

La terapia consiste nella somministrazione di vitamina B3 o integratori a base di vitamine del gruppo B.

Una dieta alimentare equilibrata porta alla completa remissione della malattia, se causata semplicemente da alimentazione carente.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Vitamina B3 – My Special Drug

Lascia Un Commento