Losartan e Idroclorotiazide – Principio attivo – Foglietto illustrativo

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Irbesartan e Idroclorotiazide: associazione di farmaci ad effetto anti ipertensivo

  • Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12.5 mg compresse rivestite con film
  • Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg compresse rivestite con film

(Losartan potassico e idroclorotiazide)

 

Che cos’è Losartan e Idroclorotiazide e a che cosa serve

Losartan e Idroclorotiazide è un’associazione di un antagonista del recettore dell’angiotensina II (losartan) e di un diuretico (idroclorotiazide).

L’angiotensina II è una sostanza prodotta dall’organismo che si lega ai recettori nei vasi sanguigni causandone il restringimento. Questo causa un aumento della pressione sanguigna. Il losartan previene il legame dell’angiotensina II con questi recettori, causando il rilassamento dei vasi sanguigni e di conseguenza un abbassamento della pressione sanguigna.

L’idroclorotiazide lavora facendo in modo che attraverso i reni passino più acqua e più sali. Anche questo aiuta a ridurre la pressione sanguigna.

Losartan e Idroclorotiazide è indicato nel trattamento dell’ipertensione essenziale (pressione sanguigna elevata).

 

Prima di prendere Losartan e Idroclorotiazide

Non prenda Losartan e Idroclorotiazide:

  • se è allergico (ipersensibile) al losartan, all’idroclorotiazide o ad uno qualunque degli altri eccipienti di questo medicinale
  • se è allergico ad altre sostanze derivate delle sulfonamidi (ad es. altre tiazidi, alcuni farmaci antibatterici come il co-trimoxazolo, chieda al medico se non è sicuro)
  • se è incinta da più di 3 mesi (È meglio evitare l’uso di Losartan e Idroclorotiazide anche nella fase iniziale della gravidanza).
  • se ha una grave compromissione della funzionalità del fegato
  • se ha una grave compromissione della funzionalità renale o se i suoi reni non producono urina
  • se ha bassi livelli di potassio o sodio e livelli elevati di calcio che non possono essere corretti con il trattamento
  • se soffre di gotta.

Faccia particolare attenzione con Losartan e Idroclorotiazide

Deve informare il medico se pensa di essere incinta o se può diventarlo. Losartan e Idroclorotiazide non è raccomandato all’inizio della gravidanza e non deve essere assunto se è incinta da più di tre mesi, perché può causare gravi danni al feto se usato in questo periodo.

È importante informare il medico prima di prendere Losartan e Idroclorotiazide:

  • se in passato ha sofferto di gonfiore al viso, labbra, gola o lingua
  • se prende diuretici (medicinali per urinare)
  • se segue una dieta povera di sale
  • se soffre o ha sofferto di grave vomito e/o diarrea
  • se soffre di insufficienza cardiaca
  • se ha un’alterazione della funzionalità epatica
  • se ha le arterie renali ristrette (stenosi dell’arteria renale) o se ha un solo rene funzionante o se ha subito recentemente un trapianto di rene
  • se ha un restringimento delle arterie (arteriosclerosi) o soffre di angina pectoris (dolori al torace dovuti a cattivo funzionamento del cuore)
  • se soffre di “stenosi della valvola mitrale o aortica” (restringimento delle valvole cardiache) o di “cardiomiopatia ipertrofica” (una malattia che causa ispessimento del muscolo cardiaco)
  • se è diabetico
  • se soffre di gotta
  • se soffre o ha sofferto di una condizione allergica, asma o una condizione che causa dolore alle articolazioni, eruzioni cutanee e febbre (lupus eritematoso sistemico)
  • se ha elevati livelli di calcio o bassi livelli di potassio o se segue una dieta povera di potassio
  • se le deve essere somministrato un anestetico (anche dal dentista) o prima di un intervento chirurgico o se deve fare un esame per controllare la funzionalità delle ghiandole paratiroidi, deve informare il medico o i suoi collaboratori che sta prendendo Losartan e Idroclorotiazide
  • se soffre di ipoaldosteronismo primario (una sindrome associata con un aumento della secrezione dell’ormone aldosterone da parte delle ghiandole surrenali, causato da un’anomalia delle ghiandole).

 

Assunzione con altri medicinali 

Informi il medico o il farmacista se sta prendendo o ha preso di recente altri medicinali, inclusi quelli che non richiedono ricetta medica.

I farmaci diuretici, come l’idroclorotiazide contenuta in Losartan e Idroclorotiazide, possono interagire con altri medicinali.

Preparati contenenti sali di litio non devono essere assunti assieme a Losartan e Idroclorotiazide senza un’attenta supervisione del medico.

Particolari misure precauzionali (ad es. esami del sangue) sono richieste se prende supplementi di potassio, sostituti del sale contenenti potassio o medicinali “risparmiatori di potassio”, altri diuretici, alcuni lassativi, glicirrizina (presente nella liquirizia), medicinali per il trattamento della gotta, per il controllo del ritmo cardiaco o per il diabete (farmaci per uso orale o insulina).

Inoltre è importante che il medico sappia se prende.

  • altri medicinali per ridurre la pressione sanguigna,
  • steroidi,
  • medicinali per trattare il cancro,
  • analgesici,
  • farmaci per trattare infezioni fungine,
  • medicinali per l’artrite,
  • resine usate per il colesterolo elevato, come la colestiramina,
  • medicinali che rilassano i muscoli,
  • medicinali per trattare l’insonnia,
  • oppioidi come la morfina,
  • “amine pressorie” come adrenalina o altri farmaci appartenenti allo stesso gruppo,
  • medicinali per il trattamento orale del diabete o l’insulina.

Informi il medico se è previsto l’uso di mezzi di contrasto iodati durante l’assunzione di Losartan e Idroclorotiazide.

Assunzione di Losartan e Idroclorotiazide con cibi e bevande

Si consiglia di non bere alcool durante l’assunzione di questo medicinale; l’alcool e Losartan e Idroclorotiazide possono aumentare reciprocamente i loro effetti.

La presenza di eccessive quantità di sale nella dieta può neutralizzare l’effetto di Losartan e Idroclorotiazide.

Losartan e Idroclorotiazide può essere preso con o senza cibo.

 

Gravidanza e allattamento

Gravidanza

Deve informare il medico se pensa di essere incinta (o se può diventarlo). Di solito il medico consiglierà di sospendere Losartan e Idroclorotiazide prima di restare incinta o non appena venisse a sapere di esserlo e consiglierà di prendere un altro medicinale invece di Losartan e Idroclorotiazide che non è raccomandato durante la gravidanza e che non deve essere preso se la gravidanza ha superato il terzo mese, perché può causare gravi danni al feto, se usato dopo il terzo mese di gravidanza.

Allattamento

Informi il medico se sta allattando o se sta per cominciare a farlo. Losartan e Idroclorotiazide non è raccomandato alle madri che allattano ed il medico può scegliere un altro trattamento se desidera allattare.

Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere ogni medicinale.

 

Uso in bambini ed adolescenti 

Non vi è esperienza sull’uso di Losartan e Idroclorotiazide nei bambini, pertanto Losartan e Idroclorotiazide non deve essere somministrato a bambini o adolescenti.

 

Uso negli anziani 

Losartan e Idroclorotiazide funziona ugualmente bene ed è ugualmente ben tollerato nella maggior parte dei pazienti adulti, sia giovani che anziani. La maggior parte degli anziani richiede le stesse dosi dei pazienti più giovani.

 

Guida di veicoli ed utilizzo di macchinari 

All’inizio del trattamento con questo medicinale non deve svolgere attività che richiedono particolare attenzione (per esempio guidare un veicolo o usare macchinari pericolosi) fino a quando non sa come tollera questo medicinale.

 

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Losartan e Idroclorotiazide

Losartan e Idroclorotiazide contiene lattosio. Se le è stato detto dal medico che ha un’intolleranza ad alcuni zuccheri, contatti il medico prima di prendere questa medicina.

 

Come prendere Losartan e Idroclorotiazide 

Prenda sempre Losartan e Idroclorotiazide seguendo esattamente le istruzioni del medico. Il medico deciderà la dose appropriata di Losartan e Idroclorotiazide sulla base delle sue condizioni e tenendo conto dell’eventuale trattamento con altri medicinali. È importante continuare a prendere Losartan e Idroclorotiazide fino a quando glielo prescrive il medico al fine di mantenere un facile controllo della pressione sanguigna.

Ipertensione

La dose abituale di Losartan e Idroclorotiazide nella maggior parte dei pazienti con ipertensione è di una compressa di Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg al giorno per controllare la pressione durante un periodo di 24 ore. Questa dose può essere aumentata a 2 compresse una volta al giorno di Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg o cambiata con 1 compressa una volta al giorno di Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg (una formulazione più forte). La dose massima giornaliera è di 2 compresse al giorno di Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg o di 1 compressa di Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg.

Se prende più Losartan e Idroclorotiazide di quanto deve

In caso di sovradosaggio, contatti immediatamente il medico in modo che possa ricevere prontamente assistenza medica. Un sovradosaggio può causare una caduta della pressione, palpitazioni, riduzione della frequenza cardiaca, alterazioni della composizione del sangue e disidratazione.

Se dimentica di prendere Losartan e Idroclorotiazide 

Cerchi di assumere Losartan e Idroclorotiazide ogni giorno come prescrittole. Tuttavia se dimentica una dose, non prenda una dose, ma si limiti a riprende lo schema abituale.

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

 

Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, Losartan e Idroclorotiazide può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Se compaiono i seguenti effetti indesiderati, smetta di prendere Losartan e Idroclorotiazide compresse ed informi immediatamente il medico o si rechi al Pronto soccorso del più vicino ospedale:

Una reazione allergica grave (eruzione cutanea, prurito, gonfiore di viso, labbra, bocca o gola che può creare difficoltà a deglutire o a respirare).

Questo è un effetto collaterale grave ma raro, che colpisce più di un paziente su

10.000 ma meno di 1 paziente su 1000. Può avere bisogno di urgente assistenza medica o ricovero ospedaliero.

Sono stati riportati i seguenti effetti collaterali:

Comuni (riguardano da 1 a 10 utilizzatori su 100):

  • Tosse, infezione delle vie respiratorie superiori, congestione nasale, sinusite, disturbi dei seni nasali
  • Diarrea, dolore addominale, nausea, indigestione
  • Dolore muscolare o crampi, dolore alle gambe, dolore alla schiena
  • Insonnia, mal di testa, capogiri
  • Debolezza, stanchezza, dolore al torace
  • Aumento dei livelli di potassio (che possono causare anomalie del ritmo cardiaco), diminuzione dei livelli di emoglobina.

Non comuni (riguardano da 1 a 10 utilizzatori su 1000):

  • Anemia, macchie rosse o marroni sulla cute (a volte specialmente sui piedi, gambe, braccia e glutei, con dolore alle articolazioni, gonfiore alle mani ed ai piedi e dolore allo stomaco), lividi, riduzione dei globuli bianchi, problemi alla coagulazione
  • Perdita dell’appetito, aumento dell’acido urico o gotta conclamata, aumento dei livelli ematici degli zuccheri, livelli anormali degli elettroliti
  • Ansia, nervosismo, disturbi da panico (attacchi di panico ricorrenti), confusione, depressione, sogni anormali, disturbi del sonno, sonnolenza, problemi alla memoria
  • Formicolii o sensazioni simili, dolore alle estremità, tremori, emicrania, svenimento
  • Visione offuscata, bruciore o sensazione di punture agli occhi, congiuntivite, peggioramento della vista, visione in giallo
  • Ronzii, fischi, rumori, schiocchi nelle orecchie
  • Ipotensione, che può essere associata a cambiamenti della postura (sensazione di stordimento o debolezza in posizione eretta), angina (dolore toracico), battito cardiaco anormale, accidente cerebrovascolare (TIA, “mini-ictus”), attacco cardiaco, palpitazioni
  • Infiammazione dei vasi sanguigni, spesso associata ad eruzioni cutanee o lividi
  • Dolore alla gola, mancanza di respiro, bronchite, polmonite, acqua nei polmoni (che causa difficoltà respiratorie), sangue dal naso, naso che cola, congestione nasale
  • Stitichezza, aria nell’intestino, disturbi di stomaco, spasmi gastrici, vomito, bocca secca, infiammazione di una ghiandola salivare, mal di denti
  • Itterizia (ingiallimento degli occhi e della cute), infiammazione del pancreas
  • Orticaria, prurito, infiammazione della cute, eruzione cutanea, arrossamento della cute, sensibilità alla luce, secchezza della pelle, vampate, sudorazione, perdita dei capelli
  • Dolore alle braccia, spalle, anche, ginocchia o altre articolazioni, gonfiore alle articolazioni, rigidità, debolezza muscolare
  • Frequente necessità di urinare, anche di notte, anormalità della funzionalità dei reni, infezione urinaria, zucchero nelle urine
  • Diminuzione del desiderio sessuale, impotenza
  • Gonfiore del viso, febbre.

Rari (riguardano da 1 a 10 utilizzatori su 10.000):

  • Epatite (infiammazione del fegato), esami delle funzionalità del fegato anomali.

Frequenza non nota:

  • Rottura del tessuto

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista.

 

Come conservare Losartan e Idroclorotiazide

Tenere il medicnale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Non utilizzare Losartan e Idroclorotiazide dopo la data di scadenza riportata sulla confezione dopo la dicitura “Scadenza”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese.

Losartan e Idroclorotiazide non richiede particolari condizioni di conservazione.

I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico o con i rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

 

Altre informazioni

Cosa contiene Losartan e Idroclorotiazide

I principi attivi sono losartan potassico ed idroclorotiazide.

  • Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg: ogni compressa contiene: 50 mg di losartan potassico e 12,5 mg di idroclorotiazide.
  • Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg: ogni compressa contiene 100 mg di losartan potassico e 25 mg di idroclorotiazide.

Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg e Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg contengono i seguenti ingredienti inattivi: cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, amido di mais pregelatinizzato, magnesio stearato, idrossipropilcellulosa e biossido di titanio.

Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg contiene anche ipromellosa 6cP, chinolina gialla (E104) e cera di carnauba (E903).

Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg contiene anche ipromellosa15cP e chinolina gialla (E104).

Descrizione dell’aspetto di Losartan e Idroclorotiazide e contenuto della confezione

Losartan e Idroclorotiazide 50 mg/12,5 mg viene fornito in forma di compresse gialle, ovali, biconvesse, con bordo smussato, rivestite con film, con inciso “M” su di un lato ed “LH4” sull’altro lato.

Losartan e Idroclorotiazide 100 mg/25 mg viene fornito in forma di compresse gialle, ovali, biconvesse, con bordo smussato, rivestite con film, con inciso “M” su di un lato ed “LH6” sull’altro lato.

Losartan e Idroclorotiazide Blister compresse rivestite con film è fornito in lister bianco opaco in PVC/PE/PVdC con foglio di alluminio in confezioni da 14 e 28 compresse.


N.B.: le informazioni pubblicate in questo articolo possono risultare non aggiornate o incomplete. Esse hanno scopo illustrativo, non sono consigli medici, non intendono e non devono sostituirsi alle opinioni e alle indicazioni dei professionisti della salute che hanno in cura il lettore. Per ulteriori informazioni sul farmaco consultare il portale dell’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

 

Share.

Comments are closed.